SEDE DELL'INPS PRESSO IL QUARTIERE EUR DI ROMA
0

Inps, boom delle entrate contributive: più lavoro e Durc

Incidono positivamente la crescita degli occupati e le regole su agevolazioni e appalti
prison-553836_960_720
0

Il dramma dei bimbi carcerati

Da un’inchiesta del Corriere della Sera si apprende che attualmente 62 bambini si trovano in carcere, sulla base della scelta delle loro madri detenute. Di questi, la metà, una trentina, sono in vere celle, mentre gli altri si trovano nei cosiddetti Icam (Istituto a custodia attenuata per detenute madri), una via di mezzo fra prigioni e case-famiglia, strutture alternative e meno traumatizzanti per i bambini.
flag-2608475_960_720
0

Il Cese e i visti di ingresso per lavoro e turismo

Bruxelles: nella sessione plenaria del 19 e 20 settembre, il Comitato economico e sociale europeo ha chiesto un maggiore impegno ai governi per favorire l’accesso delle persone al Visa Information System, istituito dal Consiglio nel 2004 e che permette di mettere in relazione i dati dei visti tra i paesi dello spazio Schengen.  È un […]
arrow-2073661_960_720
0

ISTAT Rivisto al rialzo il Pil del 2017: +1,6%

L’Istituto nazionale di statistica ha rivisto al rialzo la crescita economica italiana messa a segno nel 2017, portandola al +1,6% dal +1,5% indicato nella lettura precedente. Limato invece il rapporto deficit/PIl: dal +2,5% al +2,4%.
caponemattino5
0

#lavorarepervivere #1MaggioUgl2018, Francesco Paolo Capone ospite di Mattino 5

Il Segretario Generale dell'Ugl, Francesco Paolo Capone, questa mattina ospite di Mattino 5, su Canale 5, per parlare dell'evento #lavorarepervivere.
  • industria
    0

    Eurozona: attività manifatturiera in frenata

    Frena il manifatturiero nell'Eurozona, ma il Pil potrebbe crescere dello 0,5% in T3
  • america-3005258_1920
    0

    Anniversario crisi – Crolla Lehman Brothers, il fallimento di un modello

    L’impossibile alla fine è successo. Che qualcosa non andasse, era chiaro già nel luglio del 2008, quando il Congresso americano, sempre molto restio ad accordare aiuti pubblici in nome del tradizionale liberismo spinto, pose sotto il controllo dell’esecutivo due società finanziarie – Fannie Mae e Freddie Mac – erogatrici di mutui immobiliari.
  • capone sc editoriale
    0

    La Brexit si scontra con la questione nordirlandese

    Fra le conseguenze della Brexit, ce n’è una tutt’altro che secondaria legata all’esito di una questione storica, che da qualche anno sembrava pacificata, ovvero quella nordirlandese. Proprio a causa della presenza nell’Ue di entrambi gli Stati coinvolti, Eire e Uk, il confine che divide l’Irlanda del Nord dal resto dell’Isola Verde era diventato pressoché impalpabile. Se ora, a seguito della Brexit, fosse ripristinato un confine rigido fra lo Stato britannico ed il resto dell’Ue, si rialzerebbe di conseguenza anche una barriera fra nord e sud d’Irlanda, riattualizzando il mai risolto problema nordirlandese e gli antichi nodi, mai realmente sciolti, tornerebbero al pettine.