foto-4
0

“Le sedi Enas punto di riferimento per le donne in difficoltà”

E' Stefano Cetica, Presidente del patronato e promotore dell'iniziativa "Causa del decesso: lasciata sola" ad annunciare che, dopo la mobilitazione nazionale dei mesi scorsi al fianco delle donne, "ci impegniamo ad una concreta attività di supporto e di consulenza per le donne lavoratrici. I nostri operatori saranno a disposizione presso le nostre strutture al fine di dare più forza e tutela a chi è oggetto di violenze, mobbing o stalking".
Leongito
0

Ctp, oggi a Napoli sit in di protesta dell’Ugl Autoferrotranvieri

Il prossimo 26 gennaio grazie a questa mobilitazione sarà convocato un tavolo congiunto con Cgil, Cisl e Uil per discutere delle problematiche legate ai Trasporti in Campania.
IMG_5630
0

Commento alla seconda Domenica del Tempo Ordinario

COMMENTO ALLA SECONDA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Abbiamo contemplato Gesu` nato a Betlemme , adorato dai Pastori e dai magi, e la liturgia di oggi ancora una volta ci mostra la rivelazione di Gesu` Cristo al Giordano. Allorche` infatti arriva sulla riva di quel fiume, dove Giovanni predicava il battesimo di penitenza, invitava alla conversione, […]
img_5192
0

4 Dicembre, seguici in diretta streaming dalle 22

Domani sera puoi seguire lo spoglio con il ComitatoLavoratoriperilNO in diretta streaming a partire dalle 22. Testimonianze e collegamenti dai nostri “corrispondenti” ai seggi. Seguici su Twitter e Facebook
IMG-20170120-WA0009
0

“Emergenza Abruzzo: subito intervento del Governo”

Gianna De Amcis, segretario regionale dell'Ugl Abruzzo chiede "maggiore attenzione su una Regione devastata dal punto di vista economico dagli eventi climatici e sismici.
amatrice
0

“Per liberare Amatrice dalla neve servono turbine”

Intervista al sindaco Sergio Pirozzi "Seppur il terremoto e le continue scosse di oggi incutano ancora paura la priorità è l'emergenza legata alla neve. Ci sarà tempo per pensare anche agli ulteriori crolli, ma chiese e case servono solo se ci sono le persone. Quello che per me oggi conta è quindi la salute della mia Comunità"
moldavia
0

Il Sei Ugl apre sede in Moldavia

E’ pienamente operativa la sede del Sei Ugl a Chisinau, in Moldavia, inaugurata lo scorso 5 gennaio dal presidente dell’organizzazione, Luciano Lagamba, insieme a Luigi Marco Mercogliano, Coordinatore nazionale della Federazione Ugl Presidenza del Consiglio dei Ministri e promotore di questa iniziativa, e ad Otel Victori, Presidente dell’Associazione A.P.S (Asociatia Obsteasca Asociatia de Promovare Sociale […]
  • aiuto
    0

    “Il Consultorio di Portici non si tocca”

    L'Ugl si mobilita per la difesa di un importante punto di riferimento per donne e famiglie in difficoltà: in queste ore si fa sempre più insistente la voce di una probabile chiusura o traferimento della struttura.
  • amatrice
    0

    “Per liberare Amatrice dalla neve servono turbine”

    Intervista al sindaco Sergio Pirozzi "Seppur il terremoto e le continue scosse di oggi incutano ancora paura la priorità è l'emergenza legata alla neve. Ci sarà tempo per pensare anche agli ulteriori crolli, ma chiese e case servono solo se ci sono le persone. Quello che per me oggi conta è quindi la salute della mia Comunità"
  • A view of 'La Casa dello Studente' a dormitory for students where 8 people die in L'Aquila , Italy on April 9,2015 six years after the earthquake. Six years after L'Aquila still lies in ruins. The city is a ghost town. Its squares and alleyways are deserted, while damaged medieval buildings are being propped up on steel supports. Six years later much of the medieval centre remains uninhabitable.The earthquake hit L'Aquila and surrounding villages on April 6, 2009, devastating the city's medieval core and flattening homes and offices. It left 309 people dead, with almost 2,000 suffering injuries and leaving some 80,000 people homeless. Some 10,000 buildings were destroyed in the earthquake, which measured 5.9 on the Richter scale.There were serious allegations that part of the money spent on building new accommodation for the quake's victims was paid to companies with 'direct or indirect ties' to organised crime. A report criticised the poor quality of newly built housing , despite costs exceeding standard accommodation , as 'dangerous and unhealthy' with problems to electrical systems, sanitation and use of flammable materials. The medieval centre of L'Aquila remains uninhabitable and is expected to take many years to rebuild. Photo by Eric Vandeville/ABACAPRESS.COM
    0

    “Prigionieri della paura, così non è più vita”

    Il racconto di Giuliana Vespa, segretario provinciale dell'Ugl L'Aquila dell'ennesima mattinata di paura: "la terra continua a tremare e noi non troviamo pace dal 2009"