Il 2020 è stato un anno nero per il retail


Per Confimprese-EY la ristorazione ha pagato il conto più salato

Il 2020 si è chiuso con un calo dei consumi del retail del 38,9%, secondo le ultime stime contenute nell’Osservatorio permanente sull’andamento dei consumi di Confimprese-EY. A nulla sono serviti infatti i tradizionali consumi legati alle feste natalizie, se non a limitare solamente la caduta: a dicembre l’Osservatorio ha registrato un calo del 38,9% su base annua, contro il 67,1% registrato a novembre. A soffrire maggiormente nel corso del 2020 è stata la ristorazione, con consumi scesi del 46,8%, seguita dall’abbigliamento, -38,3% e dal non food, con un -26,9%. Male anche il turismo, con un calo del 59,7% nell’arco dei dodici mesi da poco trascorsi, con città come Venezia, Firenze e Roma che hanno riportato cali rispettivamente del 62,4%, del 59,6% e del 45,8%.