FCA-PSA, Conte: «Fusione non comprometta stabilimenti»


Il premier: «Sull’operazione governo non può rimanere indifferente»

Parlando da Melfi, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha detto di aver ricevuto ragguagli da parte di John Elkann sull’operazione per la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo francese PSA. Una fusione alla pari, con l’istituzione di una holding olandese. È un progetto industriale importante, ha detto il premier, rispetto al quale «il governo non può restare indifferente». «Quello su cui mi sono raccomandato – ha poi sottolineato il premier Conte – è che la prospettiva progettuale non deve compromettere gli stabilimenti e l’occupazione in Italia». Poi ha precisato: «Questo riguarda anche l’indotto, perché non riguarda solo assicurare la prospettiva di stabilità produttiva e occupazionale di FCA , ma anche dell’indotto».