Furie rosse in finale. Stasera Inghilterra-Olanda

Questa Spagna è tornata grande. Dopo 12 anni raggiunge un’altra finale dell’Europeo, dopo quella conquistata contro l’Italia di Prandelli e lo fa superando la Francia che dispone di numerosi campioni come Kante, Theo Hernandez e soprattutto Mbappé, che ancora una volta fallisce nel tentativo di inseguire questa competizione. Le Furie Rosse invece sognano invece di diventare ancora una volta campioni d’Europa, sotto il segno della stella Yamal, autore ieri sera di performance spettacolare e anche di un gol da cineteca. La Spagna a Berlino affronterà la vincente di Inghilterra-Olanda. Le due compagini si sfideranno stasera a Dortmund, entrambe giunte fin qui senza entusiasmare troppo negli incontri precedenti. In occasione della semifinale, Koeman sembra intenzionato a confermare la squadra che ai quarti ha eliminato in rimonta la Turchia di Calhanoglu. L’unica modifica dovrebbe riguardare l’attacco, con Weghorst al posto di Bergwijn e l’arretramento di Depay accanto a Simons e Gakpo. A centrocampo ci saranno Reijnders e Schouten. Nessuna novità in difesa, con Dumfries e Aké sulle fasce e de Vrij e van Dijk al centro. Qualche modifica invece per l’Inghilterra: in difesa, il ct inglese potrà tornare a contare su Guéhi, ritornato dalla squalifica, affiancato da Stones e Walker. Con ogni probabilità, si potrebbe vedere Shaw al posto di Trippier a centrocampo, reparto completato dall’altro esterno Saka e dai centrali Mainoo e Rice. In attacco, spazio a Kane supportato da Foden e Bellingham.