Il 38% era in attesa di giudizio

Dall’inizio del 2024, 50 detenuti si sono suicidati nelle carceri italiane. Lo rende noto il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, diffondendo il dato aggiornato al 5 luglio. “Si tratta di un dato elevato rispetto allo stesso mese di luglio del 2023 e 2022 in cui se ne registrarono 34 (con un aumento di 16 decessi)”, si legge in una nota. Tra le persone che si sono tolte la vita, 48 sono uomini e il resto donne. Gli italiani sono 27 e il resto proveniente da 14 diversi Paesi. Il 38% erano in attesa di giudizio mentre l’età media delle 50 persone che si sono suicidate è di circa 39 anni.