Organismo rappresentativo

L’articolo 2 del decreto interministeriale 115/2023 definisce la composizione dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità che viene presieduto dal presidente del Consiglio o dal ministro delegato. I membri effettivi, oltre al presidente, sono trentacinque, con una diversa provenienza in rappresentanza sia delle istituzioni coinvolte che del partenariato economico e sociale. Dodici componenti appartengono ad altrettanti ministeri o dipartimenti: funzione pubblica; pari opportunità; politiche per la famiglia, la natalità e le pari opportunità; politiche giovanili e servizio civile universale; sport; affari esteri e cooperazione internazionale; economia e finanze; lavoro e politiche sociali; salute; istruzione e merito; università e ricerca. Un rappresentante ciascuno viene indicato dalla conferenza delle regioni e delle province autonome, dall’Anci e dall’Upi e da Inps, Inail e Istat. A loro volta indicano un rappresentante Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Confindustria. Completano il quadro, undici componenti indicati dalle associazioni nazionali maggiormente rappresentative delle persone con disabilità (è atteso un altro decreto per la loro individuazione sulla base della loro diffusione sul territorio nazionale e delle persone fisiche associate, direttamente o indirettamente) ed un rappresentante del Forum nazionale del terzo settore. La composizione dell’Osservatorio è integrata con cinque esperti con comprovata esperienza nel campo della disabilità.