La Uefa intanto esclude tutte le squadre russe da ogni competizione

Ultimo atto prima della finale. Villarreal e Liverpool si giocano tutto stasera nella semifinale di ritorno, che si terrà in Spagna, dopo il 2-0 dell’andata a favore degli inglesi. I Reds partono ovviamente favorita, visto anche il valore della rosa, ma le vittime illustri del Villarreal, che fin qui hanno eliminato Juventus e Bayern Monaco, dimostrano che gli spagnoli possono qualunque cosa, anche l’impossibile. La posta in palio è altissima, la finale di Champions League in programma il 28 maggio a Parigi, ed entrambi i tecnici, Jurgen Klopp e Unai Emery, schiereranno i loro migliori uomini a disposizione. Per raggiungere la decima finale della loro storia, gli inglesi scenderanno in campo con Allison tra i pali, linea difensiva con Arnold, Konatè, Van Dijk e Robertson. A centrocampo Henderson, Fabinho e Thiago. In attacco il solito tridente Manè, Luis Diaz e Salah. Il Villarreal risponderà con Rulli, Foyth, Albiol, Pau Torres, Estupinan indifesa. Lo Celso a centrocampo insieme a Parejo, Capoue e Coquelin, mentre la coppia d’attacco sarà composta da Moreno e Danjuma. Domani invece sarà la volta di Real Madrid-Manchester City, che partiranno dal 3-4 dell’andata a favore degli inglesi. Intanto la Uefa si muove già per la prossima stagione, prendendo una decisione forte per quel che sarà la l’annata 2022/2023. Infatti, l’organizzazione che governa il calcio europeo ha deciso di escludere tutte le squadre russe da ogni competizione Uefa (Champions, Europa League e Conference), fino a nuovo ordine. Bloccata sul nascere la candidatura di Mosca per l’ospitare gli Europei 2028 e 2032.