Sequestrati beni per 150 milioni di euro

I Carabinieri del Ros e la Guarda di Finanza, al termine di indagini coordinate dalla procura di Napoli, hanno dato esecuzione a oltre 50 misure cautelari – tra cui 36 in carcere e 16 agli arresti domiciliari – a carico di altrettanti indagati perché gravemente indiziati, a vario titolo, dei reati di associazione mafiosa, estorsione, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, autoriciclaggio, fittizia intestazione di beni, corruzione, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, ricettazione, favoreggiamento, il tutto aggravato dalla finalità di agevolare il clan di Camorra dei Moccia. Nel corso dell’operazione sono stati posti a sequestro beni mobili e immobili per 150 milioni di euro.