Tre insegnanti sono finite agli arresti domiciliari

Tre insegnanti sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere. Sono accusate di «reiterate condotte di violenza, fisica e psicologica, nonché gravi omissioni nella cura e assistenza», con maltrattamenti «sistematici» nei confronti degli alunni di un istituto privato di Casapulla, in provincia di Caserta. Le tre insegnanti sono ora agli arresti domiciliari. Secondo quanto emerso nel corso delle indagini, condotte dai carabinieri attraverso riprese video e intercettazioni, i bambini venivano messi in castigo con le mani sulla testa in un angolo dell’aula oppure venivano trascinati giù dalle brandine usate per il riposo pomeridiano. I più capricciosi venivano strattonati e derisi. Le indagini sono state avviate in seguito alla segnalazione dei genitori di un piccolo alunno che mostrava un atteggiamento allarmante e di tanto in tanto presentava segni sul corpo.