Interventi previsti per le Forze armate e di polizia, i vigili del fuoco e i giornalisti

Completano il pacchetto degli interventi in materia di pensione una serie di provvedimenti mirati su alcune categorie più una norma relativa alla gestione degli esuberi strutturali nelle piccole e medie imprese in crisi. La prima disposizione riguarda la proroga di Opzione donna con i requisiti di legge richiesti che devono essere posseduti alla data del 31 dicembre 2021. Per le lavoratrici dipendenti, sono richieste una età anagrafica di almeno 58 anni e 35 anni di contributi; un anno di età in più per le lavoratrici autonome. Domande per il personale di scuola e Afam entro il 28 febbraio. L’ammontare dell’assegno è calcolato col solo metodo contributivo. Una seconda misura riguarda l’istituzione di un fondo, con una dotazione di 150 milioni per il 2022 e di 200 milioni annui per il 2023 e il 2024, per favorire le uscite anticipate di personale delle Pmi in crisi con almeno 62 anni di età; per il funzionamento del fondo è atteso un decreto ministeriale. Un secondo fondo, con 20 milioni per il 2022, 40 milioni per il 2023 e 60 milioni a decorrere dal 2024, è invece volto ad assicurare una progressiva perequazione del regime previdenziale del personale delle Forze armate, delle Forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, mentre un terzo fondo produce il progressivo aumento della base pensionabile sempre del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. In legge di bilancio, è altresì previsto il ricalcolo della quota retributiva per il personale delle Forze di polizia ad ordinamento civile, con una anzianità contributiva non inferiore a 18 anni alla data del 31 dicembre 1995; gli oneri iniziali sono fissati in 28 milioni di euro. Da ultimo, il governo ha deciso di intervenire per risolvere una annosa questione, quella della pensione dei giornalisti, professionisti e pubblicisti, e dei praticanti. A decorrere dal 1° luglio 2022, le funzioni previdenziali dell’Inpgi sono infatti trasferite all’Inps, con allineamento pro-rata alle regole del Fondo lavoratori dipendenti.