Brasile e Argentina per il Sudamerica. Mancano ancora 19 formazioni

Qatar2022 ha le sue prime squadre. Oltre alla nazionale del Paese ospitante, ovvero il Qatar, sono 13 le squadre già certe della presenza al Mondiale che per la prima volta si terrà in autunno e non in estate. Queste 13 selezioni sono: il Brasile che per la 21 esima volta si qualifica ai mondiali, poi l’Argentina, la Francia, la Danimarca, il Belgio, la Germania, l’Olanda, la Croazia, la Serbia, la Spagna, l’Inghilterra e la Svizzera. Altre 19 nazionali mancano all’appello e dovranno arrivare dalle restanti partite del Sudamerica, del Nordamerica, dall’Asia e Oceania, dall’Africa e soprattutto dai play off europei, che come sappiamo riguardano anche l’Italia. Nazionale azzurra e addetti ai lavori, che sono già all’opera per arrivare al meglio a quell’appuntamento. Roberto Mancini ha detto chiaramente che l’unica formazione da evitare è il Portogallo di Cristiano Ronaldo, le altre invece, sono tutte alla portata secondo il ct che ha voluto allontanare tutte le critiche intorno al gruppo, sottolineando che l’Europeo non è stato vinto per caso. Per arrivare al meglio all’appuntamento dei play off (il 26 novembre si conoscerà l’avversaria), il presidente della Figc, Gabriele Gravina sta lavorando ad uno stage per la nazionale di Mancini, dato che nella settimana che vede l’Italia impegnata nei play off, non si può apportare nessuna modifica al calendario di Serie A per far sì che gli Azzurri si preparino come si deve all’evento, che a questo punto potrebbe risultare anche il più importante della storia del calcio italiano, dato che un’altra mancata qualificazione sarebbe veramente un danno per il movimento calcistico e l’economia del Paese.