DUBBIO IVA

L’Iva e le altre imposte indirette saranno modificate, ma non è immediatamente chiaro in che modo. La delega infatti si limita a prevedere una razionalizzazione della struttura dell’Iva con riferimento al numero, ai livelli delle aliquote e alla distribuzione delle basi imponibili. La tassazione indiretta sulla produzione e sui consumi dei prodotti energetici e dell’energia elettrica (le accise) sarà invece adeguata in coerenza con lo European Green Deal e la disciplina armonizzata dell’accisa. Insomma, appena un accenno che non chiarisce peraltro cosa succede alle accise diverse dall’energia né cosa succederà agli attuali panieri di prodotti di largo consumo cui si applica l’Iva agevolata.

CODICI DA FARE

Qualche mese in più, dodici, rispetto ad altri ambiti per la codificazione in materia tributaria, passaggio necessario per garantire la certezza dei rapporti giuridici e per assicurare la massima chiarezza del diritto nel sistema tributario, anche sul versante delle sanzioni e della giustizia tributaria. Un lavoro importante che dovrebbe servire a migliorare i rapporti fra contribuente e amministrazione attraverso la raccolta delle disposizioni per settori omogenei. Si parla di novellazione, ma anche di aggiornamento e semplificazione del linguaggio normativo, in maniera tale da assicurare un allineamento agli atti dell’Unione europea. Prevista anche l’indicazione esplicita delle norme da abrogare.