Così il presidente del Consiglio all’indomani del Cdm che ha dato il via libera all’ulteriore allentamento delle misure restrittive

«Ora abbiamo somministrato più di sei miliardi di dosi di vaccini in tutto il mondo. I nostri sforzi congiunti ci hanno aiutato a tenere sotto controllo la pandemia in molti paesi e a darci la speranza che la sua fine sia finalmente in vista». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in video-collegamento al Summit B20, all’indomani del Cdm che ha dato il via libera all’ulteriore allentamento delle misure restrittive – il decreto legge aumenta le capienze nei luoghi di cultura e sport e nelle discoteche –, possibile per l’appunto solo grazie al miglioramento della situazione epidemiologica nel Paese. E proprio il Consiglio dei ministri di ieri pomeriggio ha offerto l’occasione al premier e al leader della Lega Matteo Salvini di incontrarsi. Il faccia-a-faccia è durato un’ora. «Incontro molto utile», l’ha definito su Twitter Salvini per poi aggiungere: «Proposte e soluzioni condivise e impegno a confrontarci sul futuro dell’Italia ogni settimana. I giornali scrivano ciò che vogliono: un rapporto leale, franco e diretto risolve ogni problema e trova soluzioni». In una nota poi Palazzo Chigi ha riferito che «è stato confermato l’impegno del governo a evitare ogni aumento della pressione fiscale». Come chiesto in più occasioni dalla Lega.