Il ct Mancini non si accontenta e dichiara: «Prima sconfitta? Dopo il Mondiale»

Obiettivo: Qatar 2022. L’Italia torna in campo 52 giorni dopo il successo all’Europeo contro l’Inghilterra e lo fa ancora da imbattuta nell’era Roberto Mancini. Gli Azzurri giocheranno al Franchi contro la Bulgaria per la quarta gara del girone di qualificazione ai Mondiali in Qatar 2022 (le altre tre le aveva vinte tutte). Questa Italia, come quella degli Europei, ha le idee chiare: divertirsi, far divertire e vincere. Questo è lo spirito e la mentalità del gruppo, che, anche dopo il trofeo vinto a Wembley, vuole continuare il suo percorso di crescita cercando di chiudere il girone a punteggio pieno. «Sappiamo che dobbiamo migliorare ancora, poi nel calcio ci sta la sconfitta, ma speriamo che avvenga dopo la spedizione in Qatar», ha dichiarato il commissario tecnico Roberto Mancini nella prima conferenza post Europeo. Per questa sera, il ct Azzurro schiererà il solito 4-3-3. In porta Donnarumma, linea difensiva composta da Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi ed Emerson Palmieri. A centrocampo Jorginho, Verratti e Barella, mentre in attacco spazio al tridente campione d’Europa: Immobile, Chiesa ed Insigne. Insomma, 52 giorni dopo la formazione è la stessa che ha battuto l’Inghilterra, ad eccezione di Acerbi al posto di Chiellini. Per la Bulgaria, che arriva a Firenze con la speranza di interrompere la striscia positiva di 37 partite consecutive senza sconfitta (28 vittorie e nove pareggi) degli Azzurri, la formazione sarà la seguente: Naumov; Turitsov, Antov, Hristov, Bozhikov; I.Iliev, Chochev, Malinov, Yankov e Despodov.