Sorteggio alle 18.30. Imposti tanti paletti per la compilazione

Il calcio italiano non va in vacanza e una volta archiviato l’Europeo conquistato a Wembley è il momento di tornare a parlare della Serie A. Oggi è il giorno che tutti gli appassionati di calcio aspettano con ansia, forse il momento più atteso di tutta l’estate. Infatti, alle 18.30 ha preso vita il calendario della prossima stagione, ovvero quella 2021/2022. Si tratta del primo calendario della storia con il girone di ritorno sfalsato rispetto a quello d’andata. Si parte con il primo calcio d’inizio nel weekend del 22 agosto e si concluderà in quello del 22 maggio del 2022. Una novità quest’anno è quella riguardante i derby e gli scontri diretti delle prime sette della scorsa stagione, che non si disputeranno nei turni infrasettimanali ma solo nei weekend. Le stracittadine invece, che si potranno disputare solo dal venerdì al lunedì (quindi non il martedì, mercoledì o giovedì), avranno anche un altro vincolo: ossia quello che non saranno ammessi derby alla prima o all’ultima giornata. Un altro paletto imposto è quello che riguarda le squadre di Champions ed Europa e Conference League. Infatti, quelle che giocheranno la Coppa Campioni nella prossima stagione, non potranno affrontare le squadre impegnate in Europa League e Conference, nelle giornate successive ai turni europei. Per quanto riguarda le soste per la nazionale, saranno cinque: 5 settembre, 10 ottobre, 14 novembre, 30 gennaio 2022 e 27 marzo 2022. I turni infrasettimanali saranno 22 settembre, 27 ottobre, 1 dicembre, 22 dicembre e 6 gennaio 2022.