Gli Azzurri hanno la possibilità di riscattare gli insuccessi del recente passato

Domenica sera, l’Italia affronterà l’Inghilterra nella finale di Euro 2020. Un appuntamento da non perdere. Gli Azzurri hanno raggiunto l’ultimo atto del torneo, battendo alcune squadre ostiche – Galles, Svizzera, Austria – e altre candidate alla vittoria finale (Spagna e Belgio). Gli inglesi hanno fatto un cammino analogo, dimostrandosi una nazionale solida, brava in attacco e forte in difesa: hanno subito una sola rete (su punizione contro la Danimarca, in semifinale). Tuttavia l’Italia non ha niente da invidiare agli avversari, che godranno anche del fattore campo, e soprattutto potrà riscattare alcune figuracce del recente passato, come la mancata qualificazione a Russia 2018. Per domenica sera, il commissario tecnico, Roberto Mancini, avrà a disposizione tutta la rosa convocata ad inizio torneo, ad eccezione dell’infortunato Spinazzola. Tra i pali, ci sarà Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini ed Emerson Palmieri, in difesa. A centrocampo, Jorginho, Barella e Verratti mentre in attacco il tridente con Chiesa, Immobile ed Insigne. Per l’Inghilterra verrà confermato il 4-2-3-1 visto in semifinale con Pickford in porta, linea difensiva con Walker, Stones, Maguire e Shaw. A centrocampo Rice e Phillips davanti i tre trequartisti che saranno Saka, Mount e Sterling. L’unica punta, ma sicuramente l’uomo più temuto, sarà Kane.