I presidenti voteranno lunedì per giocare le 10 partite di giornata in 10 orari differenti

Una vera e propria rivoluzione. È quella che la Lega di Serie A starebbe pensando di realizzare, modificando gli orari delle partite del campionato, a partire dalla prossima stagione. Lunedì i presidenti dei club voteranno per un campionato “spezzatino”, con 10 partite in 10 orari differenti. L’idea di fondo è quella di aiutare Dazn, che si è aggiudicata i diritti dell’intero pacchetto con 7 gare in esclusiva, nella trasmissione, evitando così eventuali problemi di connessione o black out come accaduto nell’ultimo turno. Le fasce orarie identificate, come già detto, sarebbero 10, quattro il sabato, cinque la domenica e una il lunedì. Quelle del sabato sarebbero sul modello della Liga, ovvero alle 14.30, poi alle 16.30, poi 18.30 e infine alle 20.45. La domenica, invece, rimarrebbe il lunch match delle 12.30, poi si continuerebbe con una partita ogni due ore: 14.30, 16.30, 18.30 e il posticipo alle 20.45. Infine, l’ultimo match di giornata sarebbe quello del lunedì sera alle 20.45. Con questa modalità gli appassionati di calcio potranno seguire ogni partita, dato che al triplice fischio di una, inizierà la successiva.