Milan, Juventus, Lazio, Roma e Atalanta hanno il proprio allenatore


Allenatori cercasi. Questo potrebbe essere il titolo perfetto, perché mai come quest’anno le squadre del campionato italiano sono alla ricerca di un nuovo tecnico. Fino ad ora, certe del progetto tecnico sono Atalanta, Milan e Roma, che inizieranno l’anno nuovo con Gasperini, Pioli e Mourinho. Ovviamente il ritorno del tecnico portoghese in Italia ha alzato l’asticella e nessuno vuole farsi trovare impreparato, anzi vuole rispondere con un nome all’altezza. L’ha fatto la Lazio che nella notte ha annunciato il matrimonio con Inzaghi fino al 2024. Il tecnico, in carica dal 2016, diventa così l’allenatore più prolifico della storia biancoceleste. La notizia è stata presa con soddisfazione da tutto l’ambiente che, in assenza di nomi importanti come alternativa, aveva chiesto la conferma del proprio beniamino. Ma la notizia di giornata arriva da Torino, dove la Juventus ha deciso per il ritorno di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera. Il tecnico livornese verrà annunciato nelle prossime ore, quando verrà anche formalizzato l’esonero di Andrea Pirlo che lascia la Juve dopo appena un anno. Dunque, Allegri torna alla Juve dopo due anni e per lui è pronto un contratto di 3 anni più uno. Allontanate le voci del Real Madrid ma soprattutto dell’Inter che lo aveva individuato come uomo giusto per sostituire Conte. Insomma, senza allenatore per ora ci sono Inter e Napoli, anche se i partenopei hanno individuato Luiciano Spalletti come guida tecnica. Tutto ancora instabile intorno all’Inter dopo l’addio di Conte, tra i possibili sostituti ci sono: Sarri, Fonseca e Mihajlovic. Infine, per quanto riguarda un’altra panchina top: Zidane ha dato il suo addio al Real Madrid e chissà che Antonio Conte non possa finire al Bernabeu.