Chiamavano le vittime fingendosi una banca e si facevano consegnare il pin

Riuscivano a procurarsi liste di numeri telefonici a cui inviare degli sms ai quali poi faceva seguito una telefonata effettuata da falsi operatori bancari. Al telefono i truffatori fingevano si essere impiegati bancari e “informavano” le vittime di un possibile tentativo di prelievo di denaro dalle loro carte di credito, facendosi così consegnare il pin. Una volta ottenuto andavano all’ATM abilitati all’incasso con modalità cardless e prelevavano il denaro. Era questo il modus operandi di un’associazione per delinquere specializzata in frodi informatiche di Torre Annunziata. Le indagini condotte dalla procura della repubblica hanno permesso alla Polizia Postale di Napoli di stringere il cerchio intorno ad sette soggetti, tutti finiti in manette questa mattina nel corso di un’operazione denominata “Numero Verde”.