Ambulanti in piazza a Roma


Sciopero della categoria il prossimo 2 marzo contro la sindaca Virginia Raggi

La data è quella del 2 marzo, quando migliaia di ambulanti romani e laziali e le loro famiglie protesteranno contro la giunta guidata da Virginia Raggi. Sono infatti già tredici le sigle sindacali, fra cui le federazioni di categoria di Ugl e Uil, che hanno aderito all’iniziativa, la cui organizzazione è in corso. Sul tavolo, ancora una volta, la famigerata direttiva Bolkenstein, un mostro che si aggira per l’Europa da quasi quattro lustri con la previsione della messa a bando delle concessioni pubbliche. La questione va avanti da tempo ed investe direttamente larga parte dei comuni italiani. Roma, però, rappresenta, probabilmente, un caso a sé, considerando che gli ambulanti sono circa 12mila, un numero enorme di famiglie, peraltro già duramente provate per le conseguenze del Covid-19. Si annuncia, quindi, un duro scontro che non risparmia la stessa compagine che sostiene la sindaca Raggi, con parte dei 5 Stelle a favore dei rinnovi.