Costruzioni, nel 2020 il peggior calo dal 2013

L’Istat: «Anno fortemente segnato dagli effetti dell’emergenza»

Nel corso del 2020 la produzione nelle costruzioni ha registrato la peggior flessione dal 2013, subendo pesantemente gli effetti dell’emergenza sanitaria e della crisi economica che si è innescata. Complessivamente nell’arco dei dodici mesi, spiega l’Istat nell’ultima analisi, la produzione è infatti scesa dell’8,2% e per trovare un calo maggiore bisogna appunto tornare al 2013, quando la produzione diminuì del 10,2%. Nel solo mese di dicembre, si osserva ancora nelle tabelle dell’Istituto nazionale di statistica, l’indice ha registrato un calo del 4,6% su novembre, mentre nella media del quarto trimestre la flessione è stata del 3,4% rispetto ai tre mesi precedenti. Il confronto tendenziale mostra invece un aumento dell’1,8% per l’indice grezzo e un -1,5% per l’indice corretto per effetti di calendario.