Salvini e Meloni chiedono le elezioni: «La parola passi agli italiani»

L’opposizione sottolinea che l’esecutivo non ha i numeri per governare

«Parlamentari in vendita, Var in Senato, governi minestrone, alleanze solo per la poltrona. Basta. Fiducia negli italiani, la parola passi a loro!». Con un post su Twitter il leader della Lega, Matteo Salvini, sintetizza la posizione della Lega, condivisa dal resto del centrodestra. Che oggi è salito al Quirinale, per parlare con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, all’indomani dell’incontro con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a capo di un governo sostenuto da una maggioranza sempre più fragile. «Questo esecutivo non ha i numeri», attacca la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, con un post su Twitter per rilanciare l’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Al governo mancano i numeri in Senato, sia in Aula che nelle Commissioni parlamentari, fondamentali per l’attività legislativa. Con il passo indietro di Italia viva, adesso, l’esecutivo «non ha la maggioranza in 10 commissioni su 14», osserva sempre Meloni, sottolineando che «il Parlamento da due mesi è bloccato per questa crisi che hanno aperto loro. D’ora in poi sarà ancora peggio e non possiamo permettercelo».