PIL, Confcommercio: previsto -10,8% a gennaio


Non è detto che il 2021 porti l’atteso “rimbalzo” dell’economia italiana deludendo così le aspettative di un concreto recupero di ampia parte delle perdite di prodotto e di consumi patite nel 2020. A sostenerlo è la Confcommercio nell’ultima congiuntura, in cui disegna un quadro poco roseo per l’economia italiana. A dicembre, per esempio, i consumi hanno registrato un -11,1% (-0,6% per i beni e oltre -50% per i servizi) rispetto allo stesso mese di un anno fa, rallentando leggermente rispetto a novembre, quando la flessione è stata del 16,2%. Per quanto riguarda invece il PIL, per gennaio le previsioni indiano un -0,8% su dicembre e un -10,8% su base annua.