Ex Ilva, piano da approfondire


I sindacati chiedono di affrontare ogni singolo punto del progetto

Pur mantenendo le proprie posizioni, i sindacati di categoria dei metalmeccanici sono compatti nel chiedere, come fanno i rappresentanti della Cisl e della Ugl, di esaminare nel dettaglio ogni aspetto del piano industriale, sito per sito e senza lasciare indietro parte del personale, comprese le migliaia di dipendenti in carico all’amministrazione straordinaria. ArcelorMittal, per il tramite dell’amministratore delegato Lucia Morselli, ha infatti illustrato il piano industriale nelle sue linee generali per l’Ilva. Gli investimenti previsti sono consistenti, anche se, evidenziano i sindacati, occorre avere piena contezza di cosa si vuole fare per capire se oltre ad essere consistenti, gli investimenti sono anche adeguati per assicurare un futuro alla siderurgia in Italia. La certezza in questo momento, salvo situazione imprevedibili, è che si parte con 270 milioni di euro nel 2021, ai quali si aggiungeranno i 412 del 2022, i 427 del 2024 e i 300 del 2025.