PIL Italia, Moody’s prevede un +5,6% per il 2021


Come Francia e Spagna, solo nel 2022 livelli per crisi

Come per la Spagna e la Francia, secondo Moody’s l’Italia riuscirà a vedere i livelli pre crisi solo nel 2022. Secondo l’agenzia di rating nel corso del 2021, infatti, il Prodotto Interno Lordo Italiano crescerà del 5,6%, non riuscendo quindi a compensare il -9% previsto per l’anno che si è da poco concluso. Per quanto riguarda invece l’Europa le previsioni indicano un +4,6% per l’anno in corso e un -7,7% per il 2020. Per l’agenzia di rating la ripresa europea «sarà lenta, fragile e irregolare» a causa di rischi che rimangono elevati e volti al ribasso, per gli sviluppi incerti della pandemia e le potenziali azioni dei governi, che potrebbero ricorrere a nuove e più stringenti misure. Proprio l’Italia, insieme alla Spagna, secondo Moody’s è più soggetta a restrizioni interne.