Camera, tre deputati di Forza Italia passano alla Lega


Salvini: «Un pezzo di FI pensa agli inciuci insieme a Pd, M5s e Renzi»

«A me interessano i rapporti con gli italiani». Così il leader leghista Matteo Salvini replica a chi gli ha chiesto un commento sui rapporti tra la Lega e Forza Italia, nel giorno in cui tre deputati azzurri sono passati alla formazione leghista: Laura Ravetto, Federica Zanella e Maurizio Carrara. Per l’ex vice-premier, «l’appello» del presidente della Repubblica «Mattarella è alla collaborazione, non all’inciucio e ai rimpasti». Appello accolto dalle forze di opposizione, alcune delle quali hanno deciso di presentare al governo diverse proposte: la Lega ha «presentato un mega taglio dell’IVA da 20 miliardi». «Mi sembra che per PD, M5s, Renzi e anche per qualche pezzo di FI si stia parlando di posti, non di cose da fare», ha attaccato Salvini, che si è interrogato anche sull’agenda delle Camere: «Il Parlamento invece è occupato da 15 giorni sulla cancellazione dei decreti sicurezza. È questa la priorità del Paese?». La stoccata a Forza Italia non è passata inosservata e a stretto giro è arrivata la replica del vice-presidente di FI, Antonio Tajani, che ha ribadito quanto già affermato ieri dal leader azzurro, Silvio Berlusconi – «Forza Italia è e rimarrà all’opposizione» –, sostenendo che «non è un inciucio cercare di far approvare proposte concrete per tutelare lavoratori, imprese, famiglie e liberi professionisti». Tajani ha poi fatto un riferimento ai «37 miliardi del Mes», al cui utilizzo sono contrari Lega, FdI e M5s, da usare per «garantire la salute degli italiani».