Giù la fiducia dei consumatori a ottobre


Per il clima economico e quello futuro i cali più marcati

 A ottobre l’Istat ha registrato una diminuzione dell’indice del clima di fiducia dei consumatori, passato a 102 punti dai 103,3 del mese precedente. Un calo legato a tutte le componenti, con sul clima economico e quello futuro che riportano però le contrazioni maggiori (rispettivamente a 87,8 punti dai 94,5 di settembre e a 104,5 punti da 109,3). Variazione positiva, invece, per il clima di fiducia delle imprese, che sale a 92,9 punti da 91,3. In questo caso si rileva un miglioramento per tutte i settori tranne che per i servizi di mercato, per i quali l’indice è sceso a 88,1 punti dagli 88,7 del mese scorso. Per il settore manifatturiero l’indice è passato da 92,6 punti a 95,6, nelle costruzioni da 138,6 a 142,5, nel commercio al dettaglio da 97,5 a 99,3, mentre nei servizi di mercato.