Aerei, vietati bagagli grandi


Il divieto è valido dai voli “da” e “per” l’Italia

Importanti novità per chi viaggia in aereo: da oggi, infatti, sui voli in partenza e in arrivo in Italia «ai passeggeri è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato». La nuova disposizione è stata annunciata dall’ENAC, l’Ente nazionale per l’aviazione civile in Italia, spiegando che si tratta di una scelta dovuta a «ragioni sanitarie», senza specificare esattamente quali. Diversi osservatori hanno fatto notare che le ragioni del divieto non sono molto chiare. Alcuni quotidiani, però, tra cui il Corriere della Sera, ha notato che «il divieto dei trolley “di grandi dimensioni”» era contenuto in uno degli allegati tecnici contenuti nell’ultimo decreto della presidenza del Consiglio per contenere la pandemia da coronavirus. Altri hanno ipotizzato che la misura è stata introdotta per evitare assembramenti delle persone nel momento in cui devono posizionare il proprio bagaglio a bordo dell’aereo. Molto critico, però, il senatore della Lega, Gian Marco Centinaio, in passato ministro del Turismo: «Forse nelle stanze dove queste indicazioni vengono individuate non arriva il grido di dolore di chi con il turismo vive, di chi possiede un hotel, un b&b, un ristorante, un piccolo frammento di quella formidabile filiera che era la nostra industria turistica. Ripartire in sicurezza non significa demonizzare, non significa imporre “no” e divieti: significa bilanciare le esigenze sanitarie con tutte quelle libertà che debbono essere salvaguardate. Servono indicazioni e rassicurazioni, non censure e proibizionismo».