Torna a crescere l’export extra-Ue a maggio


Su base annua però il calo è ancora marcato

A maggio, secondo le ultime rilevazioni dell’Istituto nazionale di statistica, le esportazioni verso i Paesi al di fuori dell’Unione europea sono tornate a crescere, mettendo a segno un +37,6% su base mensile. Rimangono in territorio negativo, seppur in modo lieve, le importazioni, con un -2,4%. Ancora un pesante segno meno, però, per il confronto tendenziale: rispetto a maggio 2019 l’export è diminuito del 31%, rallentando però rispetto al -44% registrato ad aprile.