Rilancio, prosegue l’iter parlamentare


Oggi sentite le federazioni di categoria di Cgil, Cisl, Uil e Ugl dell’agricoltura

Prosegue a ritmo serrato l’attività delle diverse commissioni parlamentari, investite dagli oltre 260 articoli del decreto Rilancio. Terminato il ciclo di audizioni, che ha visto la partecipazione anche di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, la commissione Bilancio della Camera dei deputati, titolare del provvedimento, ha fissato per il prossimo 4 giugno il termine per la presentazione degli emendamenti: se ne annunciano migliaia, tanti pure dalla stessa maggioranza di governo, alle prese con il nodo scuola. Verosimilmente, alla fine, l’esecutivo porrà per l’ennesima volta la questione di fiducia. Intanto, nella mattinata, la commissione Agricoltura ha audito i rappresentanti delle federazioni di categoria di Cgil, Cisl, Uil e Ugl per approfondire i tanti aspetti che riguardano un settore che occupa direttamente ben oltre 900mila addetti. Fra le varie cose emerse, la definizione di un ammortizzatore stabile per la pesca e le indennità per gli stagionali.