La Germania è ufficialmente in recessione


Il Pil tedesco calerà anche nel secondo trimestre

La Germania è in recessione, dopo tre trimestri consecutivi “in rosso”. Nel primo trimestre 2020 il Prodotto interno lordo tedesco è diminuito del 2,2% su base trimestrale e del 2,3% su quella annuale. A incidere i consumi privati, gli investimenti e le esportazioni. Destatis – l’Ufficio di statistica federale tedesco – osserva che «si tratta della riduzione più grande dalla crisi economica del 2008-2009 e la seconda riduzione più grande dall’unificazione tedesca». E il peggio deve ancora arrivare: gli analisti prevedono un calo del 10% nel secondo trimestre.