Coronavirus, negli USA via alla sperimentazione del vaccino


Negli Stati Uniti, più precisamente al Kaiser Permanente Washington Health Research Institute (KPWHRI) di Seattle, è iniziata la sperimentazione – finanziata dal l’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) sull’uomo di un vaccino per proteggere dal coronavirus. Per lo studio, spiega il National Institutes of Healt (NIH), sono stati arruolati per sei settimane 45 volontari adulti sani, di età compresa tra i 18 ed i 55 anni, ed oggi il primo volontario ha ricevuto il vaccino sperimentale. L’obiettivo della prima fase della ricerca è quello di somministrare diverse dosi del vaccino per vedere la risposta del sistema immunitario. «Trovare un vaccino sicuro ed efficace per prevenire l’infezione da SARS-CoV-2 è una priorità per la salute pubblica», ha spiegato il direttore della NIAID Anthony S. Fauci, aggiungendo che «questo studio di Fase 1, lanciato a velocità record, è un primo passo importante per raggiungere quell’obiettivo». Il vaccino che gli enti statunitensi stanno testando, chiamato mRNA-1273, ha mostrato risultati promettenti sugli animali e quello in corso al KPWHRI è il primo test in assoluto sull’uomo. «Questo lavoro è fondamentale per gli sforzi nazionali per rispondere alla minaccia di questo virus emergente», ha detto la ricercatrice che da vicino seguirà la sperimentazione«.