La lunga attesa


I ritardi di Roma: dieci anni per un posto

Potrebbe essere uno specchio dei tempi, anche se, più verosimilmente, siamo davanti alle conseguenze pratiche dell’incapacità della burocrazia di dare risposte rapide ai cittadini coinvolti. Nonostante non sia facile trovare un’occupazione, ancora di più se stabile, il comune di Roma sta trovando molte difficoltà a reperire personale da impiegare nelle diverse mansioni, dalla polizia locale (quasi 900 assunzioni) alla gestione della quotidiana amministrazione. Fra il 2018 e il 2019, il Campidoglio ha inserito nei propri organici 2.300 dipendenti, dovendo però sopportare circa 450 rinunce. Il perché è da ricercarsi nel fatto che queste assunzioni sono figlie del concorsone del 2010, un tempo biblico durante il quale, in molti, evidentemente, si sono rivolti ad altri canali, trovando comunque posti di lavoro quanto meno gratificanti. Il tutto mentre sta partire un nuovo concorso.