Scuola, 9mila in più da Quota 100


L’uscita anticipata ha liberato ulteriori posti di lavoro; selezione in tempi rapidi

Effetti benefici di Quota 100 sul versante della scuola. Il primo anno di attuazione della norma introdotta con la passata legge di bilancio, alla quale ha lavorato con impegno l’ex sottosegretario al lavoro, Claudio Durigon, porta con sé una novità molto importante, che, burocrazia permettendo, dovrebbe concludersi già nelle prossime settimane. Saranno infatti 9mila le docenze stabili a copertura di altrettante uscite anticipate rispetto alle scadenze previste dalla legge Fornero. Un passaggio di consegne molto importante anche per rispondere all’esigenza di allineare le competenze professionali interne alla scuola con le richieste che arrivano dal mondo dell’imprese dall’esterno. Su un binario parallelo, intanto, sta avanzando la procedura per la doppia selezione di personale – una ordinaria ed una riservata – con l’immissione in ruolo in forma stabile per poco meno di 50mila docenti. Un terzo concorso, infine, riguarderà la selezione di docenti di religione.