Autostrade in agitazione


L’annuncio unitario non lascia troppo spazio alla fantasia. Le federazioni di categoria di Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Cisal del settore delle autostrade tornano a scioperare dopo «l’ennesima grave rottura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale scaduto ormai da nove mesi», rottura che si è consumata «sulla clausola sociale a tutela dell’occupazione», considerando che diverse concessioni, con circa 4mila addetti, sono già scadute. Il 13 e il 14 ottobre le giornate di stop.