Edilizia, dal 2008 persi 539 mila posti di lavoro


Ora il settore edile sta piano piano risalendo la china, ma sarà dura recuperare quanto perso negli ultimi dieci anni. Secondo il rapporto “Edilizia, una crisi inarrestabile”, dell’Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro, tra il 2008 ed il 2017 il settore ha perso oltre mezzo milione di posti di lavoro (539 mila), registrando solo un lieve aumento nel 2017 (di appena cinquemila unità). Un andamento legato soprattutto al crollo degli investimenti, scesi di ben il 70% nel periodo considerato. In aumento il lavoro irregolare, dall11,4% del 2008 al 15,8% del 2016.