Diritto e Lavoro
0

Rider, si scaldano i motori

Nuovo round al Ministero; si ragiona su come chiudere finalmente la vertenza

Nuovo tavolo tecnico al Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di sbloccare la vertenza che riguarda le migliaia di rider, i ciclo-fattorini impegnati nella consegna dei pasti che si muovono e lavorano dopo essersi registrati su una delle diverse piattaforme, scaricabili su smartphone e tablet. L’appuntamento al Ministero è per il 7 dicembre, subito dopo pranzo, quando si cercherà di arrivare ad una prima quadratura, dopo una serie di incontri iniziati in piena estate. Le parti presenti – rappresentanti dei rider e delle app, sindacati confederali ed associazioni datoriali – sono chiamate a sciogliere gli ultimi nodi, dalla tipologia di rapporto di lavoro al pacchetto di tutele minime da garantire ad ogni addetto. In questo senso,  si ragiona, fra l’altro, sulla paga oraria minima, sulla copertura previdenziale ed assicurativa Inps ed Inail, sul divieto di utilizzo di meccanismi di ranking reputazionali, sugli aspetti connessi alla salute e alla sicurezza.

  • googleplus
  • linkedin

Ufficiostampa