Economia
0

‘It’s Me’, l’avatar del digitale

di A.M. La metamorfosi degli account digitali in persone reali. Questa è la mission della startup milanese Social Nation racchiusa in ‘It’s Me’, l’app che permette di creare ‘un’identità digitale verificata univoca’ e di utilizzarla per entrare in contatto con gli altri utenti del web. Il punto di forza di It’sMe, utilizzabile con iOS e […]

di A.M.

La metamorfosi degli account digitali in persone reali. Questa è la mission della startup milanese Social Nation racchiusa in ‘It’s Me’, l’app che permette di creare ‘un’identità digitale verificata univoca’ e di utilizzarla per entrare in contatto con gli altri utenti del web.
Il punto di forza di It’sMe, utilizzabile con iOS e Android, è nel suo sistema di identificazione: una procedura automatizzata che, attraverso il match di una serie di parametri prestabiliti (volto, documento di identità, carta di credito) e una continua interazione con l’utente, dà vita a un profilo utente con un livello di affidabilità superiore a qualsiasi altro sistema di identificazione.
Inoltre, ogni dato all’interno dell’app è verificato e il sistema non permette la creazione di due account differenti legati alla stessa persona. Nessun problema anche sul fronte della privacy: i dati personali passano attraverso un token, un codice numerico che non è estraibile, né visibile.
“La novità sta proprio nella possibilità di identificare la reale identità di una persona, perché – ha spiegato all’adnkronos Livio Brachetti, fondatore e Ceo dell’azienda – spesso la valutazione di un’azienda “passa dal numero degli utenti, un numero però che potrebbe essere gonfiato, robotizzato, stabilito insomma dalle macchine. L’introduzione dell’identità digitale verificata è quindi un passo avanti fondamentale per uno sviluppo consapevole dei rapporti e quindi del business digitale. La fiducia è un ingrediente basilare per la crescita dell’ecosistema digitale”.
All’interno dell’applicazione è inoltre presente la funzionalità integrata It’sMe Touch, grazie alla quale gli utenti possono inviare la propria identità digitale verificata ad ogni altra persona conosciuta online. “In poche parole – conclude Brachetti – utilizzando questa funzione si realizza una sorta di stretta di mano virtuale, attraverso la quale è possibile instaurare un rapporto di fiducia tra le persone online. It’sMe Touch rappresenta la prima di una lunga serie di funzionalità che, col tempo, consentiranno agli utenti It’sMe di sfruttare al meglio il potenziale dell’identità digitale”.

  • googleplus
  • linkedin

Ufficiostampa